Tag

, , , , ,

disordine

Insegnare ai bambini a riordinare: ogni genitore desidera che suo figlio metta in ordine i giocattoli senza fare tante storie, ma come è possibile? Talvolta si impiegano dieci minuti per cercare di convincere il pargolo, col risultato che ci scocciamo e finiamo per riordinare sempre noi. I bambini per natura non sistemano: usano tutto ma non rimettono a posto nulla.

Quindi, che fare, li minacciamo? Sventoliamo l’avviso di un castigo, se non riordinano? Ci mettiamo ad urlare? No, nessuna di queste azioni ci darà un figlio diligente e ordinato. Anzi, così facendo rischiamo l’effetto opposto e nostro figlio potrebbe iniziare a fare i capricci.

6 MODI PER INSEGNARE AI BAMBINI A RIORDINARE

1. Insegnateglielo sin da piccolo 

Già a quindici/diciotto mesi il vostro cucciolo può iniziare ad aiutarvi nel sistemare i giochi: vi capirà se gli chiederete di passarvi quegli oggetti sparsi sul pavimento e li metterà dove li state mettendo voi. Fatevi sempre aiutare, più avanti gli verrà naturale.

2. Date il buon esempio, tenete ordinato

Una casa disordinata farà contrasto con la vostra richiesta di tenere in ordine, il piccolo si troverà spiazzato. Cercare di tenere i luoghi principali della vostra casa sempre sistemati, l’aiuteranno a capire che è davvero bello – oltre che comodo – comportarsi come fanno mamma e papà.

3. Donategli un piccolo premio

Non è corretto né utile ricattare dicendo “se riordini poi avrai una sorpresa!”, potrebbero pensare che sia la regola e se lo aspetteranno sempre. Offrite loro un piccolo premio, a sorpresa, dopo che avranno riordinato. A seconda dell’età e delle preferenze di vostro figlio, il premio può essere un dolcetto, il cartone animato preferito, dieci minuti di coccole, qualche minuto extra di gioco con il tablet o quel gioco che da mesi vi chiede. Se avete del tempo, insieme potete costruire una coroncina, da far indossare al bambino più bravo e ordinato del mondo. Non dimenticate di fargli molti complimenti per l’ottimo lavoro svolto, anche se non è perfetto o se è proprio un disastro. Dopo, senza farvi vedere da lui, sistemate. Apprezzate l’impegno più del risultato!

4. Viva ceste e contenitori

Attrezzate la loro cameretta con scaffali, ceste e grandi contenitori. Abbiate chiaro per primi voi il posto giusto di ogni giocattolo, poi insegnate loro che in quel cesto vanno i pupazzi e i peluche, in quest’altro scatolone i mattoncini colorati, e così via. Per gli oggettini più piccoli potete decorare insieme una banale scatola delle scarpe, dove staranno comodi e al riparo dalle bocche dei fratellini più piccoli. In aggiunta, la creazione di etichette colorate da applicare su ogni cesto, farà ricordare con più facilità il posto esatto di ogni oggetto, e può essere un divertente passatempo da fare col vostro bimbo.

5. Fate una gara con lui

Propongo due varianti. Variante 1. Dopo aver chiesto di riordinare, inutilmente, provate così: avvicinatevi e dite, in tono scherzoso: “vediamo chi mette più giocattoli dentro al cesto! Pronti? Via!” e iniziate a riordinare insieme. Lasciate che lui metta via più pezzi di voi, fateglielo notare e complimentatevi. Avrete fatto solo la metà del lavoro, e vi sarete fatti delle risate con vostro figlio che sarà felice di aver vinto. Variante 2. Avete una piccola faccenda da sbrigare? Sfidatelo e ditegli che finirete prima di lui. Iniziate a svolgere un’azione che sapete sia più lunga di quanto impiegherà il vostro bimbo, e incoraggiatelo dicendo “adesso la mamma vince, sto per finire..” i bambini non sopportano di perdere, per questo motivo farà veloce, ed sarà tutto ordinato. Avrete un campione da premiare con un mega-bacio.

6 Come è bello, tutto ordinato

Quando è tutto sistemato, fategli notare con entusiasmo come sia bello anche per la vista un ambiente ordinato e curato. Inoltre sottolineategli che tenere in ordine gli permetterà di trovare ogni oggetto quando servirà, perché tutto quanto è al suo posto. 

box_lego

contenitori

Queste tecniche sono tutte personali e sperimentate con successo. Voi ne conoscete altre? Aspetto i Vostri commenti e i Vostri consigli.

 

A presto, momfrancesca.

Annunci