Tag

, , , , ,

volare-dal-parabrezza

Oggi torno – insieme a Francesca – sul tema della Sicurezza Stradale: ho letto vari post che trattano lo stesso argomento e, dopo i due post su cosa non fare se vostro figlio incorre nell’apnea o batte la testa, abbiamo pensato di affrontare un tema che allo stesso modo ci fa infervorare. I bambini che viaggiano in auto devono, per legge, essere legati. Non è solo una questione di legalità, ma di buon senso: trovo stupido mettere a repentaglio la vita dei nostri bambini. Quel che può succedere, l’ho raccontato qui. Questi sono i post di chi ha scritto su questa importante questione, trovate del tempo e leggete: Nascecrescerompe, Amichemamme, Bellodimamma, Fattoremamma.


SICUREZZA IN AUTO

“Cosa vuoi che sia, sono solo 5 minuti di strada.”

“Cosa vuoi che sia, sono solo 300 metri.”

“Eh, ma piange se lo lego!”

Queste sono solo alcune delle scuse che vengono usate per giustificare il fatto di non legare i figli nei seggiolini, tenendoli in braccio o lasciandoli liberi nell’abitacolo. Partiamo dall’ultima scusa: io rispondo sempre “meglio un figlio che strepita perché è vivo piuttosto di uno zitto perché ha sfondato il parabrezza con la testa”.

Non ci sono scuse o attenuanti: se non legate i figli in auto siete degli irresponsabili egoisti che non meritano di essere genitori. Siete dei potenziali assassini. Una frenata a soli 20 km/h genera una potenza di urto sufficiente a MORIRE o a RIPORTARE GRAVISSIMI DANNI MOTORI E CEREBRALI. La maggior parte degli incidenti gravi e mortali accade vicino a casa o in tragitti abituali, perché abbassiamo la guardia e quindi abbiamo i riflessi meno pronti.

Tenere il bambino slegato significa che basta una frenata a bassa velocità, o una minima collisione, per mandarlo a colpire con la testa la portiera, il sedile anteriore, il parabrezza, con conseguenze che vanno dalla paralisi alla morte. Tenerlo in braccio davanti, o in piedi attaccato al cruscotto, implica che se si apre l’airbag (per un corto circuito o per un tamponamento, o anche solo una frenata improvvisa, visto che a 30 km/h si attiva) la sua faccia si spappola, le ossa facciali si polverizzano, le costole si rompono, i polmoni collassano. Il primo istinto quando c’è un urto è di APRIRE LE BRACCIA per cui se siete così imbecilli da tenere il figlio in braccio sappiate che se vi occorre un incidente la prima cosa che farete sarà di lasciarlo andare proiettandolo a sfondare il parabrezza.

Non parliamo poi degli idioti in decapottabile e bimbo in piedi o senza sistemi di ritenuta: bravi, siete degni di vincere i Darwin Awards. Sterzate di colpo, frenate improvvisamente e il vostro adorato figlioletto vola in aria per diversi metri e finisce la sua vita contro l’asfalto per colpa vostra e solo vostra.

Quasi tutti i bambini piccoli piangono al momento di essere legati: non ha importanza. Dopo un mese di urla accetteranno che in auto ci si lega, punto, anche se hanno solo 3 mesi. Mio figlio sembrava posseduto, ma io non ho mai desistito anche se i miei cognati ridevano di me o mi facevano passare per quella cattiva. Piuttosto mi fermavo per calmarlo poi ripartivo, ma MAI l’ho tenuto in braccio. Il risultato è stato che a 5 mesi non diceva più mezzo verso quando lo mettevo nell’ovetto, e quando a 9 mesi ha ripreso a piangere perché era scomodo e l’ho quindi passato nel seggiolino 0- 18 kg , posizionato dietro nel posto centrale, che è il più sicuro, collaborava infilando le braccia negli spallacci. A un anno e mezzo, se accendevo l’auto per scaldarla/raffreddarla intanto che lo legavo, lui gridava “mamma no parti, legami!”.

I bambini che a 3, 5, 7 anni non vogliono essere legati sono i bambini i cui genitori hanno sempre permesso di stare slegati. Non fate a scaricabarile dicendo “eh, ma è lui che non vuole”. Lui è vostro figlio, è un BAMBINO mentre voi siete gli ADULTI, e la responsabilità di educare e inculcare regole è vostra. Sta a voi imporvi e se non siete capaci di farlo con un bimbo è preoccupante.


Nella seconda parte Francesca ci parlerà dei seggiolini auto, come e dove vanno posizionati. Mi raccomando genitori, TESTA quando guidate, ma prima assicuratevi che Vostro figlio sia in sicurezza.

Voi sapete qual è il posto più sicuro per installare il seggiolino?

A presto, momfrancesca – Francesca.

Annunci