Tag

, , ,

Esiste-il-principe-azzurro

Aspettiamo per anni il Principe Azzurro… Che magari è già passato e non ce ne siamo neanche accorte!

Che poi mi domando, come si fa a riconoscerlo? Avrà un segno distintivo, una scritta sul suo bell’abito? Come si può capire che la persona davanti a noi è l’uomo perfetto?
Ora, alla veneranda età di 27 anni io ancora non lo so. Tra le figure maschili incontrate finora e conosciute c’era sempre chi aveva dei difetti, più o meno importanti, più o meno accettabili. Amoremio? Con lui ci ho fatto due figli, ma pure lui è fornito di lati e/o abitudini che non gradisco. Ma che faccio, mando all’aria tutto quanto per delle piccole cose? In fin dei conti, finché c’è rispetto e non sussiste alcun tipo di violenza, non c’è difetto così grave. Ma come possiamo saperlo prima di cadere nella rete dell’Amore? Come facciamo a capire se l’uomo davanti a noi sarà perfetto? Credo non sia possibile, per questo motivo l’uomo nella sua natura impara a convivere con un’altra persona accettandone pregi e difetti.

È proprio necessario il rovescio della medaglia? Forse sì, pensate che noia se vostro marito fosse tutto perfettino: lavora e vi aiuta in casa, vi fa un sacco di coccole ma porta i pantaloni in casa, sa fare correttamente la spesa e sa accudire meglio di voi la prole, azzecca sempre il regalo giusto e soprattutto si ricorda le date importanti. E ancora, non fuma, non beve o lo fa il giusto, non lascia calzini sporchi in giro, si veste sempre in maniera impeccabile e pure ci piace. Piace anche a tutte le nostre amiche, nostra madre compresa. A letto è insuperabile, chi più ne ha più ne metta. Insomma, che noia dopo un po’. Personalmente credo di poter sorridere su alcuni comportamenti che non mi piacciono di Amoremio: ad esempio lui spreme il dentifricio dal mezzo e io dal fondo del tubetto perché lo trovo più logico, vorrei imporre il mio modo di fare per la comodità di tutti, ma insomma: è un dentifricio! Non lascia in giro calzini, anzi spesso è il contrario: passando per casa raccoglie vestiti miei o dei bambini che mi sono dilettata a lanciare e poi ho dimenticato. Però lui fuma. Be non lo sapevi prima Francesca? Eh sí, ma mi ha conquistata lo stesso, e ora faccio finta di nulla. Tant’è che, almeno quello, fuma fuori casa.

sto-aspettando-il-principe-azzurroVedendo altre coppie che conosco mi immagino un po’ il rapporto difetto/sopportazione. Poi mi son detta che, a noi donne, non va mai bene niente. Dai, siamo sincere, io oggi voglio esserlo. Stiamo con un bastardo – è capitato a molte almeno in adolescenza – e diciamo “non voglio mai più un uomo come lui, voglio un uomo dolce, che mi capisca, ecc.” passa qualche tempo ed incontriamo questo dolcissimo uomo che fa di tutto per noi, è perso completamente. Cosa pensiamo? “ma non voglio un cagnolino, voglio un uomo accanto, uno che mi prenda e mi sbatta sul letto” quindi cambiamo, ed incontriamo la via di mezzo, ci prende e ci sbatte sul letto, ma è anche tanto carino e coccoloso. “Eh no, però, che pizza! È tutto così perfetto e prevedibile. Ci vuole un po’ di vita” Cambiando di nuovo troviamo l’uomo pieno di vita, che ha sempre mille idee come mille ammiratrici, è sempre in giro per il mondo, e taac, scattano le corna. Cosa pensiamo? “Era troppo bello per essere vero” e potrei andare avanti ancora. Il punto è che non siamo mai contente, ma nemmeno gli uomini. L’uomo, inteso come specie umana, non è mai soddisfatto, tant’è che nel tempo sorgono incomprensioni, strani comportamenti, liti, frequentazioni esterne, separazioni e via dicendo.

In conclusione, la domanda è: il Principe Azzurro esiste? Inteso come uomo perfetto, ma che non ci faccia mai cambiare idea. Io ho trovato il mio, che non sarà azzurro ma a me va bene così. Mi sono accontentata? No, mi trovo bene. Sono felice. Questo può bastare per una convivenza soddisfacente.

E Voi, l’avete trovato il Principe Azzurro? Non lo avete mai cercato? Oppure lo state ancora aspettando?

A presto, momfrancesca.

Annunci