Tag

, , , , , , ,

Principesse-DisneySin da piccolina non mi sono mai piaciute le mode, ho sempre preferito non omologarmi e fare di testa mia, a seconda del mio gusto personale, in qualsiasi contesto. Ora, a 27 anni, non è che io sia cambiata molto. Ricordo che nella mia infanzia/adolescenza sono “arrivata dopo” in molte cose, rispetto alle mie coetanee, ad esempio un’estate andavano di moda dei cappellini, io non li avevo mai visti, né lo possedevo; tutte le mie amiche sì. Così, presa dalla novità, ne comprai uno dopo averci pensato e ripensato, ma ci avevo meditato talmente a lungo che già loro non lo indossavano più.

Ho sempre odiato i jeans stretti alla caviglia, eppure quando frequentavo le elementari erano quelli che si trovavano in commercio, a me piacevano larghi in fondo. Venne il momento che, da un giorno all’altro, tutte le mie compagne delle elementari portavano jeans cosiddetti a zampa d’elefante. Per qualche anno nei negozi si vendevano solo quelli, io ero al settimo cielo perché mi piacevano tantissimo e ne compravo a palate. Mi ritrovai alle superiori ad indossare i miei amati jeans larghi in fondo, e ad essere terribilmente fuori moda, perché non se ne vedevano più in giro, tranne i miei ovviamente. Quando andavo nei soliti negozi a fare shopping la delusione era altissima: no, li fanno solo così. Per un po’ proseguii con i miei amati pantaloni, ma poi arrivò qualcuno che quasi mi costrinse, ed ora mi ritrovo dentro a dei jeans che sono carini solo per la marca che recano scritta, ma alcuni sono davvero scomodi…

Tutto questo discorso per arrivare dove? Voglio raccontarVi la mia personale visione dei film, in generale e nello specifico. Per quanto riguarda l’argomento film non sono da meno, mi piace guardarli se lo desidero veramente, se la storia mi intriga e non perché hanno spinto tanto con le promozioni. Mi ricordo un eclatante Avatar, di cui solo a vedere al telegiornale le facce di quei cosi blu, che saltavano da un albero ad un altro, mi sono detta “ma cos’è?” e, ça va sans dire, non solo non l’ho mai guardato, ma mi sono sempre rifiutata categoricamente a qualsiasi invito di farlo. Cambiando genere, nel dicembre 2013, in Italia usciva il film d’animazione Disney Frozen. E quando l’ha visto Francesca? Sabato scorsa. Certo, ma solo perché ho voluto farlo vedere alla mia Principessa, volevo che anche lei potesse capire di cosa parlano alcune sue compagne, Elsa di qui, Olaf di la.. Non mi andava che, anche lei come mi succedeva da piccolina, rimanesse esclusa per colpe non imputabili a ella. Ora, posso dire la mia riguardo al film? Ho letto di tutto e di più su questa pellicola, tante recensioni bellissime, gente – mamme – che si struggono davanti a questo cartone così carico d’amore, pieno di significato bla bla bla. Sapete che vi dico? L’aspettativa che avevo era davvero troppo alta, dopo mesi a leggerne sinceramente mi ero già un po’ scocciata, però ci ho provato comunque. A parte che dopo dieci minuti ero smaronata ché continuavano a strillare cantare, ma in fin della fiera la storia non mi ha appassionata più di quel tanto. Ok , forse non ci ho messo gli occhi da bambina, anche se a volte lo sono per certe questioni, eppure non mi sono sentita di dire “wow, bellissimo, film spettacolare”. L’ho trovato anche un po’ banalotto. Certo, carino, leggero, scorre via liscio… Tuttavia pensavo qualcosa di più.

Il giorno dopo, sempre per stare al passo con gli altri, abbiamo guardato Ribelle, un’altra principessa Disney di un film d’animazione uscito in Italia giustogiusto nel 2012. Ecco, la Merida mi è piaciuta, e molto devo dire. Certo, forse ero un po’ emotivamente coinvolta: mi sono immaginata io e mia figlia adolescente, tra poco più di una decina d’anni, discutere e litigare, lei che si ribella, io che mi arrabbio e ci resto male, e poi facciamo pace e vissero tutti felici e contenti. Magari fosse così nella realtà… Perché nella mia personale realtà vissuta da ribelle non è proprio andata in questo modo, anzi. Ho fatto la ribelle dai 14 anni in su, ho smesso verso i 19, ma poi il mio rapporto con mia madre mica si è stretto, mica mi ha difeso da qualsiasi orso, niente di quello che mi sarei aspettata e che invece vorrei fare con mia figlia. Questo mi ha fatto apprezzare ancora di più il film, e sinceramente mi ha fatto provare una punta di emozione.

Adesso abbiamo in lista Rapunzel, che mi sembra più leggero e a cui sono state caricate meno aspettative.

Voi adorate Frozen? Le Vostre bimbe sono ossessionate da questa principessa bionda e dalla sorellina? E Ribelle, Vi è piaciuta?

 

A presto, momfrancesca.

Annunci