Tag

, ,

Gennaio

Uno più uno fa duemila. No, non sto dando i numeri… Ma di cosa sto parlando? Di figli, ovviamente.

Il tema del mese di Gennaio delle StorMoms è proprio questo: è stato scelto da Cristina del blog Ominouovo, lei che il secondo bebè, la seconda nel suo caso, l’ha avuto davvero da poco. Già si è resa conto, probabilmente intuiva da prima, che con uno è difficile, ma con due inizia ad essere una allegra baraonda. Non voglio nemmeno immaginare chi di figli ne ha tre, quattro, cinque. Sì, avete capito bene, amiche blogger hanno scritto su questo tema, e sono mamme di cotanti bimbi.

Io non ce la farei, giuro. O forse ce la farei, come alla fine ce la fanno tutte, solo che proprio non ci voglio nemmeno pensare, i miei due bimbi mi danno già un bel da fare. Come Vi ho raccontato nel corso dei mesi, i miei adorabili nani non vanno molto d’accordo: lei ha 5 anni e lui tra due mesi compirà 3 anni. Insomma, te li raccomando. Entrambi con un caratterino particolare, quasi simili ma talvolta opposti, mi fanno dannare delle volte. Eppure, ci sono giorni che sono docili come cagnolini ammaestrati, e dirò di più: nel periodo delle vacanze natalizie hanno scoperto quanto sia bello giocare insieme ricreando situazioni reali, non mi sembrava vero.

Manco a dirlo, con l’inizio del nuovo anno e dell’asilo per Principessa, siamo tornati praticamente punto e a capo. Ma io non dispero, non sono una di quelle mamme che a sera si butta disperata a letto, frustrata perché la casa è un’esplosione di colori – data dal disordine, non c’entrano i pittori – e amareggiata perché i suoi figli non vanno d’accordo. Come faccio? Me ne frego! Mi convinco che, se la giornata appena terminata è stata una schifezza, domani quasi sicuramente andrà meglio; se hanno litigato fino al momento prima di addormentarsi non è un dramma, domani con più calma proveremo a spiegarci meglio per capire le nostre necessità e tentare di integrarle con quelle degli altri.

Quando avevo solo Principessa sembrava tutto più facile, è vero, non potrei negarlo. Lei era da sola, è stata sola fino a 2 anni e 5 mesi. La vita trascorreva tranquilla, non c’era nessun asilo che imponeva orari, i giochi in casa erano tutti suoi, anche oggetti miei oppure lo smartphone era suo, e cosa importante le attenzioni dei genitori e parentado vario erano tutte per lei. Ora c’è da dividere lo spazio per due, i giocattoli pure, e anche l’affetto e il tempo. Loro devono dividere tutto quanto, la grande ha dovuto fare spazio, il piccolo se lo deve prendere, lo spazio. Insomma, due piccole persone, con i loro caratteri e le loro esigenze, talvolta uguali ma altre volte diverse, si fanno sentire come è giusto che sia.

Nella maggior parte delle giornate riesco ad arrivare a sera senza uccidere nessuno, senza danni né feriti. Altre sere invece, l’unica cosa che vorrei fare è schiacciare il tasto off dei bambini. Ah già, non lo hanno, accidenti! Uno più uno fa duemila perché continuano a chiamare Mamma per qualsiasi cosa. Vero è che, quando saranno grandi e sarò una scocciatura per loro, mi mancheranno le loro vocine, ma questo non giustifica il numero di volte. Uno più uno fa duemila perché quando un gioco tra loro parte male, è la fine. Io sto cucinando e i due, nell’altra stanza, se le danno di santa ragione. Quindi mamma smetti, vai da loro, cerca di capire cosa succede, mantieni un certo distacco stile vigilessa, non dare ragione a nessuno e cerca di fare da paciere. Uno più uno fa duemila perché gestire due piccoli umani con le loro richieste ed esigenze, senza perdere il controllo e la pazienza, richiede grandi doti, che a volte vengono meno.

Obiettivamente, i miei bimbi non sono particolarmente scatenati o aggressivi, perciò non mi posso lamentare in maniera eccessiva. Sono comunque buoni, tranquilli, hanno alcuni momenti in cui si abbracciano e addirittura, con grande slancio, si dicono <<ti voglio bene>>. Certo è che la differenza tra un figlio e due si sente, non raccontiamoci bugie. Ma è davvero bello, in fondo credo che non avremmo potuto fare regalo migliore alla nostra Principessa, donandole Principe.

Confido in un futuro, non troppo lontano, per rimettere a posto i conti: uno più uno dovrà fare due!


 

Questo post partecipa al tema del mese di Gennaio delle StorMoms.

Chi sono le StorMoms? Siamo un gruppo di mamme che una volta al mese si confrontano su un tema diverso, liberamente. Perché il bello dell’essere tutte diverse è che ognuna è unica e che lo scambio di idee è solo ricchezza. Se siete curiosi di conoscere le StorMoms e il loro Uragano di idee visitate la nostra pagina Facebook (piacciatela e spuntate gli aggiornamenti, mi raccomando!) e dite la vostra!

Volete partecipare? Semplicissimo: scrivete un post sul tema del mese “Vita da bismamma, cosa cambia con più di un figlio”, utilizzate l’immagine mensile delle StorMoms e linkate la pagina Facebook dell’iniziativa. Per il mese di gennaio, utilizzate gli hashtag #StorMoms e #unopiuunofaduemila.

Francesca.

 

Annunci