Tag

, , ,

Settembre-nuovo-gennaio

Buongiorno e buon inizio di Settembre. Questo mese per moltissimi è come l’inizio di un nuovo anno, si rientra dalle ferie e ricomincia tutto il trantran quotidiano, come lavoro e scuola dei figli. Fino all’anno scorso per me non valeva questo, ma Settembre era un mese come un altro. Quest’anno invece, complice il doppio inizio dei miei figli ad asilo e scuola, e la conseguenza che sarò da sola a casa, mi porta in quel giro di persone che considerano Settembre il nuovo Gennaio. 

Proprio per abituarmi a questi nuovi orari, sto iniziando in questa settimana ad alzarmi presto, considerato che per due mesi ci siamo alzati alle 10, pranzavamo alle 14, cenavano alle 20:30, orari per noi assurdi e lontani dalle routine invernali. Se mi seguite su Facebook, avrete sicuramente notato che i primi tre giorni non hanno avuto molto successo, sveglia puntata fissa alle 07:30 e risultati opinabili. Oggi invece, complici il primo settembre e una notte di sonno abbastanza sereno, sono riuscita ad alzarmi alle 08:05, yeah!

Francesca e...

Ecco i miei quattro tentativi di alzarmi ad un’ora decente. Andato a buon fine 1 su 4.

Tra tutto questo sballo di orari come mamma ho anche fatto un’azione positiva: ho comprato molta frutta e verdura, proponendola ai miei figli, cosa che purtroppo di solito non faccio così spesso. Al mattino, quando siamo sempre di corsa, una brioches e qualche biscotto e via, ora invece c’era il tempo di mangiare con calma la frutta, prepararla e servirla ai miei due lumachini, che fanno i pasti lentissimi. A dimostrazione di ciò, stamane apro la dispensa al reparto dolci e faccio una scoperta: mi sono scadute le Camille. Sì, stavo andando proprio bene sul fronte colazione alternativa. 

Dal punto della frutta e verdura volevo aprire una breve parentesi: ma anche i Vostri figli sembrano bipolari? Al negozio, a giugno, mi hanno fatto comprare l’uva bianca, mai mangiata in vita loro. Va bene prendiamola. Consumata con entusiasmo e ricomprata alcune volte. Poco tempo fa torno a casa dalla spesa con dei grappoli, la propongo a colazione, nessuno la mangia. No ma, dico, siete impazziti? L’avete chiesta voi, vi piace, la mangiate come non ci fosse un domani, e ora nessuno se la fila. 

<<…Eh ma mamma, ha i semini>> mi risponde Principessa. <<Ah già, perché tutte le altre comprate allo stesso negozio fatte nello stesso modo, i semi non li avevano?>>

Niente, bipolarismo puro, anche perché succede con miriadi di altri cibi, proposti e poi richiesti a lungo, quando d’improvviso sembra il cibo peggiore mai consumato.

Vi auguro uno splendido Settembre, ora vado a fare il mio Workout quotidiano.

A presto, Francesca.

Annunci