Tag

, , , ,

immagine-enigmamma-vincitrice-stormoms-ottobre.jpg

Buongiorno a tutti.

Come sapete, faccio parte delle StorMoms, nel mese di Ottobre sono stata la #StorMom del mese. Che cosa fa questa figura? È la mamma-blogger che sceglie il tema di quel mese, che propone l’hashtag e gestisce la pagina con le pubblicazioni, i messaggi privati. Finito questo onore e onere, ha la possibilità di scegliere il post preferito tra quelli che le StorMoms hanno ricevuto durante il mese. Che bello, penserete Voi. Col cappero, dico io. Certamente ne sono felice, ma sorge un problema: è veramente difficile selezionare un post su tutti, perché praticamente tutti sono bellissimi, ognuno con il tocco personale della blogger che l’ha scritto, ma tutti che parlano dello stesso argomento. È fantastico notare le sfaccettature, capire come da un solo tema nascano interpretazioni diverse, e come si possa dire la stessa cosa in modi differenti.

Il mese di Ottobre, il mio, parlava delle emozioni. Vi svelo un segreto: ho scelto #ricordidamamma perché volevo leggere post che parlassero di emozioni, sono quelli che preferisco in assoluto, sia da scrivere che da leggere. Si può mentire su diversi argomenti, ma sulle emozioni è davvero difficile farlo; per questo ho voluto che per un mese si scrivesse col cuore, liberando la mente e scorrendo indietro nel tempo. Ho letto venticinque contributi davvero come immaginavo, e in numerosi post ho ritrovato un po’ di me, in tutti ho scoperto un po’ di Voi.

Uno in particolare mi ha colpita subito, durante la lettura. Mentre scorrevo il testo ho letto un filo comunicante con gli altri post, si parlava di ricordi, emozionanti, dei figli; eppure c’era qualcosa di nuovo. Mi ha colpito molto il pensiero analizzato, che Vi riporto in questa frase “Mia figlia […] mi vede, dal giorno che è nata, tutti i giorni, conosce ogni mio movimento, ha passato tutta la sua vita con me. Io no, invece.” Non è semplicemente stupendo? Io, ad essere sincera, non ci avevo mai pensato prima, per questo mi sono emozionata in modo particolare.

Sono stati davvero forti di emozioni anche altri post: quello dove la mamma raccontava la rinascita del suo cucciolo neonato, dopo che è uscito dalla terapia intensiva; quello dove i ricordi emozionanti sono legati agli odori; il post dove un’altra mamma racconta il percorso fatto di grammi del suo bimbo appena nato, che si riprende velocemente per uscire dalla terapia intensiva, ma per la famiglia sono giorni interminabili; dolci post dove il dettaglio si fa emozionante sulle manine durante una poppata; quello dove si parla di abbracci. Ma ci sono stati anche quelli divertenti con le parole buffe di chi non è ancora molto capace di parlare; quelli con tanti ricordi scritti di getto e dove invece ne avete raccontato solo uno.

Tutti mi sono piaciuti, nessuno escluso, li ho letti e riletti ma ho dovuto scegliere.

Come ho scritto sopra, la mia scelta è caduta sul post che mi ha portata a vedere un punto di vista nuovo, e per questo mi ha colpita Enigmamma. Con il suo “Figli: e il pezzo di vita senza di loro, dove lo mettiamo?” è la vincitrice del mese di Ottobre. Che cosa si vince? Niente di speciale in realtà, StorMoms non è una gara ma è un uragano di idee; ma Delia avrà uno spazio dedicato a lei sul mio blog.

E a Voi, quale post Vi ha colpito di più?

A presto, Francesca.

Annunci