Tag

, , , ,

TAG-whats-in-my-bagCarissimi lettori,
sono molto felice perché, nel giro di pochissimo tempo, sono stata nominata/taggata/pensata da colleghe blogger carinissime. Nonostante abbia avuto un periodo di eclissi dal blog, sia stata poco presente, e sia ritornata con un post un po’ paturnioso, mi avete sostenuta e addirittura premiata.
Non uno, non due, né tre ma bensì quattro, e dico quattro, riconoscimenti. Risponderò a tutti, in ordine di ricevimento.

GRAZIE!

Finito il mio prologo, parto con il Tag “Cosa c’è nella mia borsa?” Ringrazio molto Alessia, del blog Il mio blog per caso, per avermi nominata.


Questo tag è stato ideato da Laura del blog http://bellezzainthecity.com

Di cosa si tratta?

Questo tag vuole farci conoscere cosa contiene la borsa di una donna in base alle proprie esigenze o abitudini.

Ecco le regole per partecipare:

  1. Ricordate di menzionare e ringraziare chi ha creato il tag e chi vi ha nominato
  2. Scegliete e spiegate quali prodotti portate sempre con voi nella vostra borsetta
  3. Nominate almeno 5 altre bloggers e informatele del tag

Vi devo fare una premessa: odio la borsa. Sì, perché adoro avere le mani libere quando cammino, indosso quasi sempre jeans dove nelle tasche posso mettere il cellulare e, se ho bisogno, soldi o altro. Ho due bambini e due mani, ça va sans dire che ne uso una per ogni figlio. Inoltre, mi capita spesso di lasciare in giro pezzi, e avere con me il minimo indispensabile riduce drasticamente le possibilità di perdita di oggetti.
Da qualche giorno, però, ho ripreso in mano l’odiato accessorio, il modello più base che ho. È una borsa che ho ricevuto in regalo per un’occasione speciale, è nera, in pelle, e abbastanza grande per poterci infilare quello che mi va.

Attualmente, contiene:
Fazzoletti di carta. Immancabili; in svariati pacchetti, ciascuno ne contiene due o tre.
Portamonete di Hello Kitty blu, giuro non è mio! È di mia figlia e contiene alcuni suoi spicci, utili quando vuole comprarsi qualche rivista o giochino.
Barchetta di carta. Lì depositata da tempo immemore; l’ho fatta un giorno, Principessa l’ha decorata e non me la sento di toglierla.
Collana di perline. La adoro, me l’ha fatta la mia dolce bimba due natali fa. Quando mi manca tanto, e sto frugando nella borsa, ci faccio tre giri intorno al polso e diventa un bellissimo braccialetto.
Accendino. E no, non fumo. Però, sin da quando avevo 17 anni, ne ho sempre avuto uno nella borsa.
Portafogli. Lo stesso da sei anni, inizia un po’ a rompersi ma è perfetto: nero, semplice, con i giusti spazi per i contanti e per le carte.
Occhiali da sole. Rigorosamente conservati dentro al loro astuccio rigido.
Crema per le mani. Dovrei usarla più spesso, per questo motivo la porto sempre con me.
Acqua. In una pratica bottiglietta da 250 ml, disseta tutti e tre nei nostri pomeriggi al parco o durante una breve passeggiata.
Salviettine umidificate. Sono il miglior acquisto delle mie ultime spese al supermercato, ne vado fierissima. Si sa, in giro con i bimbi sono sempre comode.

Questi appena elencati sono gli oggetti che non mancano mai. All’occorrenza, entrano in una tasca interna, oggetti in uso in “quei giorni là” e pastiglie per vari malesseri. Direttamente in borsa, invece, è possibile trovare pannolini e salviettine per un cambio lampo durante viaggi brevi. Giocattolini e/o libricini dei miei bimbi se andiamo al ristorante, dal dottore o dove c’è da aspettare. I loro pupazzi preferiti, che su richiesta portano in giro. Qualunque altra cosa mi serva, io butto tutto dentro.

Sarebbe bastato un elenco, sterile, stringato. Eh no. Ho voluto farne un kilometro di post, mi piace argomentare.

E ora, tremate tremate, ecco le mie nomine. (Sperando di azzeccare e non scrivere qualcuno che ha già ricevuto il Tag!)

Sono una mamma

Sempre Mamma

Diventeromamma

Vocedelverbomammare

Scusate, sono una Gemelli

A presto, momfrancesca.

Annunci